Praticante universitario/a per le sezioni Suolo e Siti contaminati Neu

Praktikum nicht angegeben Bern Student

Salvaguardiamo la qualità di vita di oggi e di domani.
Fornirà sostegno alle sezioni Suolo e Siti contaminati nei loro compiti specialistici e, in parte, in progetti nuovi.

Le sue mansioni

  • Scrivere rapporti e sintesi.
  • Fornire sostegno nella revisione di ordinanze (valutazione delle consultazione).
  • Collaborare all’organizzazione di eventi (conferenze, workshop).
  • Rispondere alle richieste dei cittadini.

Il suo profilo

  • Master in chimica, biologia, scienze ambientali o indirizzi affini
  • Buone conoscenze attive di almeno una seconda lingua ufficiale e, se possibile, conoscenze passive della terza, come pure buone conoscenze di inglese
  • Attitudine al lavoro di squadra e orientamento al servizio
  • Capacità analitica e concettuale

Informazioni complementari

Informazioni complementari:
Inizio dello stage: 1° gennaio 2021
Durata: 9-12 mesi
L’ottenimento del diploma non deve risalire a più di 12 mesi dall’inizio dello stage.

Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi alla dott.ssa Gudrun Schwilch, capo della sezione Suolo, tel. +41 58 46 78002 Numero di riferimento: 43457

Chi siamo

L’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) è responsabile dell’utilizzo sostenibile delle risorse naturali quali il suolo, l’acqua, l’aria e la foresta, della protezione dai pericoli naturali e del mantenimento della biodiversità. L’UFAM fa parte del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC).
In qualità di collaboratore/trice dell’UFAM avrà lo sguardo rivolto alla Svizzera di oggi e di domani. Assumerà responsabilità, collaborando a progetti impegnativi per raggiungere uno sviluppo di successo nel nostro Paese. L’UFAM offre un ambiente di lavoro moderno che consente di fornire un importante contributo allo sviluppo sostenibile della Svizzera.

L’Amministrazione federale è attenta ai diversi vissuti dei suoi collaboratori e ne apprezza la diversità. La parità di trattamento gode quindi della massima priorità.

Poiché all’interno della nostra unità amministrativa le comunità linguistiche francese e italiana sono sottorappresentate, sono particolarmente gradite le candidature di persone appartenenti a queste comunità linguistiche.

Am 30.10.2020 veröffentlicht. Originalanzeige