Stagista universitario/a alla sezione Cultura e società

Praktikum nicht angegeben Bern Student

Vivere la cultura!
Lo stage permette di collaborare in modo autonomo in un contesto professionale vivace e stimolante e di ottenere in prima persona una panoramica della tematica della partecipazione culturale.

Le sue mansioni

  • Sostenere il lancio di un programma nazionale per la promozione dei talenti musicali
  • Collaborare alla preparazione di un incarico per misurare l’efficacia del programma nazionale Gioventù e musica
  • Sostenere la creazione di un progetto pilota riguardante un marchio di qualità per le imprese formatrici che favoriscono la pratica musicale
  • Partecipare all’elaborazione del secondo rapporto periodico della Svizzera sull’attuazione della Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale
  • Contribuire alla preparazione di un bando di concorso per il sostegno di progetti relativi al patrimonio culturale immateriale
  • Collaborare alle mansioni amministrative della sezione Cultura e società

Il suo profilo

  • Studi universitari in musicologia, scienze sociali, culturali o politiche conclusi nel 2020 o conclusione prevista a breve
  • Interesse per la vita culturale in Svizzera e per la politica culturale svizzera
  • Senso di responsabilità, impegno e modo di lavorare autonomo e strutturato
  • Ottime conoscenze di almeno due lingue ufficiali; eccellenti doti redazionali

Informazioni complementari

Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi a Myriam Schleiss, responsabile del servizio Partecipazione culturale, 058 469 15 17.

Lo stage deve iniziare al più tardi un anno dopo il conseguimento dell’ultimo titolo di studio e dura 10 mesi a partire dal 1° marzo 2021. Numero di riferimento: 44340

Chi siamo

L’Ufficio federale della cultura (UFC) è l’autorità responsabile delle questioni di politica culturale, della promozione culturale, della conservazione e della mediazione dei valori culturali.

L’attività della sezione Cultura e società consiste nella promozione del plurilinguismo, dell’educazione culturale (lettura, formazione musicale, scuole svizzere all’estero) e della partecipazione culturale (cultura amatoriale e popolare, nomadi). La sezione si occupa inoltre di questioni generali di politica culturale, in particolare nell’ambito della statistica e della valutazione.

L’Amministrazione federale è attenta alle necessità e ai diversi vissuti dei suoi collaboratori e ne apprezza la diversità. La parità di trattamento gode della massima priorità.

Gli uffici federali del DFI s’impegnano a garantire buone condizioni di lavoro e a tutelare la salute dei loro dipendenti e sono stati insigniti del marchio Friendly Work Space®.

Am 11.01.2021 veröffentlicht. Originalanzeige