Stagista universitario/a giurista per il settore Norme della circolazione

Praktikum nicht angegeben Bern Student

Manteniamo in movimento la Svizzera.
Lo stage universitario di un anno offre l’occasione per fornire un importante contributo allo sviluppo della normativa in materia di circolazione stradale

Mansioni

  • Elaborare le basi normative del codice stradale, principalmente nelle branche norme della circolazione e segnaletica
  • Interpretare il diritto vigente della circolazione stradale
  • Valutare questioni controverse
  • Rispondere alle domande della collettività
  • Preparare affari parlamentari

Requisiti

  • Diploma di master in giurisprudenza (studi conclusi da al massimo un anno al momento di inizio dello stage)
  • Predisposizione al lavoro di squadra e capacità di lavorare in autonomia con un approccio orientato all’obiettivo e al risultato
  • Interesse per la viabilità e la sicurezza stradale
  • Competenze analitiche e redazionali
  • Buona conoscenza attiva di almeno una seconda lingua ufficiale e idealmente conoscenza passiva di una terza

Informazioni complementari

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Raphael Kraemer, responsabile settore specialistico Comportamento stradale, tel.: 058 463 88 73 Numero di riferimento: 34287

Il datore di lavoro

L’Ufficio federale delle strade (USTRA) è responsabile della costruzione, della manutenzione e dell’esercizio della rete di strade nazionali e si impegna a favore di una mobilità stradale sostenibile e sicura. L’USTRA fa parte del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC).
In qualità di collaboratore/trice dell’USTRA contribuirà a mantenere in movimento la Svizzera. Assumerà responsabilità, collaborando a progetti impegnativi che collegano e promuovono tutte le regioni. L’USTRA offre un ambiente di lavoro moderno che consente di fornire un importante contributo allo sviluppo di successo della Svizzera.

L’Amministrazione federale è attenta ai diversi vissuti dei suoi collaboratori e ne apprezza la diversità. La parità di trattamento gode quindi della massima priorità.

Am 01.08.2019 veröffentlicht. Originalanzeige