Stagista universitario/a Fonoteca nazionale svizzera Neu

Praktikum nicht angegeben Tessin Student

Le fonti svizzere a disposizione del mondo - ovunque e per tutti.
In qualità di stagista ha la possibilità di acquisire esperienze e conoscenze nell’ambito dell’archiviazione, della documentazione e della valorizzazione del patrimonio (sonoro). Collabora alla verifica dello stato di archiviazione dei supporti sonori, all’elaborazione di un piano di trattamento per questi ultimi e all’analisi e allo sviluppo di una strategia di documentazione mirata per i supporti non ancora trattati.

Le sue mansioni

  • Collaborare alla verifica dello stato di archiviazione dei supporti sonori, alla definizione di priorità e scenari per i supporti non ancora trattati
  • Familiarizzare con i differenti settori d’attività della FN e conoscere i progetti in atto
  • Trattare uno o più fondi sonori

Il suo profilo

  • Studi universitari conclusi nel 2020 (master, ev. bachelor)
  • Conoscenze in scienze dell’informazione, Data Management, o provata esperienza in archivi o biblioteche. Buone conoscenze della cultura svizzera
  • Capacità analitiche
  • Conoscenza scritta e parlata dell’italiano e di un’altra lingua ufficiale
  • È affidabile, socievole, capace di lavorare autonomamente, buona attitudine al lavoro di squadra e senso di responsabilità

Informazioni complementari

Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi a Signor Günther Giovannoni, responsabile della Fonoteca nazionale, tel. 058 481 01 68.

Lo stage inizia il 1° febbraio 2021 o per data da convenire ed è limitato a 12 mesi. Numero di riferimento: 44147

Chi siamo

La Biblioteca nazionale svizzera colleziona gli Helvetica - testi, immagini e suoni della Svizzera - tramandando così la memoria collettiva e garantendo un ampio accesso al patrimonio culturale svizzero, in collaborazione con altre istituzioni.

La Fonoteca nazionale svizzera è una sezione della Biblioteca nazionale svizzera. La Fonoteca è l’archivio sonoro della Svizzera. Si occupa della salvaguardia del patrimonio sonoro del nostro Paese, ad esempio: registrazioni di musica classica, rock, jazz e popolare, libri narrati, racconti, pièces teatrali, interviste, documenti di ricerca (registrazioni effettuate sul campo) e collezioni private.

L’Amministrazione federale è attenta alle necessità e ai diversi vissuti dei suoi collaboratori e ne apprezza la diversità. La parità di trattamento gode della massima priorità.

Gli uffici federali del DFI s’impegnano a garantire buone condizioni di lavoro e a tutelare la salute dei loro dipendenti e sono stati insigniti del marchio Friendly Work Space®.

Am 11.01.2021 veröffentlicht. Originalanzeige